L’equipaggio del pilota di Campobello di Mazara (TP), Nino Margiotta, alla guida una Volvo PV 444 del 1947, insieme al modenese Guido Urbini, che dalla terza tappa aveva cominciato la sua risalita in graduatoria, oggi ha vinto la prima Coppa delle Alpi by 1000 Miglia.

Per tre tappe il pediatra palermitano Giovanni Moceri, con la sua Alfa Romeo Giulia GT del 1964 è stato al comando della classifica e si era animata una sfida tutta siciliana tra le nevi alpine ma oggi ha perso terreno ed è scivolato in sesta posizione.

Ha dato filo da torcere ai vincitori, piazzandosi in seconda posizione, Gianmario Fontanella che guidava una Porsche 356 A 1600 del 1955 insieme ad Anna Maria Covelli.

Terza classificata l’esperta coppia bolognese formata da Massimo Zanasi e Barbara Bertini su una Volvo Amazon P120 del 1958.

La Coppa delle Alpi 2019, inserita ufficialmente nel Campionato Italiano Grandi Eventi, ha visto la partecipazione di 47 vetture, costruite fino al 1976, che si sono sfidate per 1200 km in 4 tappe lungo le Alpi di Italia, Austria, Germania e Svizzera superando ben 15 passi alpini. Per ogni tappa è stato assegnato un trofeo dedicato alla città d’arrivo (Bressanone, Seefeld, Saint Moritz).

I concorrenti primi classificati assoluti e i vincitori dei tre Trofei delle città di tappa Bressanone, Seefeld e St. Moritz hanno ricevuto la garanzia di accettazione alla 1000 Miglia 2020. 

Leggi il comunicato stampa